Blankenberge, Belgio "Utilizziamo le Glutton® da 17 anni, in tutti gli angoli della città. "

Elio ROETS

Elio ROETS - Vice capo del servizio di gestione dello spazio e delle attrezzature pubbliche – Blankenberge, Belgio

Carta d’identità :

QUALCHE CIFRA

  • Città turistica sulla costa
  • 40-50 addetti alla nettezza urbana
  • Importante centro balneare: 5.000 turisti/giorno
  • Numerosi negozi, bar, ristoranti e sale da tè
  • 20.000 residenti, 100.000 presenze in alta stagione

5 Glutton® in servizio 7 giorni su 7, 365 giorni l'anno

L'intervista

Qualche parola a proposito della sua divisione?

BODI è l'abbreviazione di "Beheer Openbaar Domein en Installaties"  (gestione dello spazio e delle attrezzature pubbliche). Il suo nome dice tutto: ci occupiamo dello spazio pubblico.

In tutto, il servizio conta 100 collaboratori suddivisi tra personale tecnico e amministrativo. Il servizio di nettezza urbana occupa 40 - 50 operatori. Ogni giorno, 7 giorni su 7, tutto l'anno, noi utilizziamo le spazzatrici e gli aspiratori di rifiuti urbani Glutton®.

Quali sono le caratteristiche della vostra città?

Blankenberge è notoriamente una città molto turistica. Conta 20.000 residenti permanenti. D'estate, la popolazione sale a 80.000 se non addirittura 100.000 abitanti, soprattutto con i possessori di seconde case, i turisti e gli alberghi, ecc. Blankenberge è anche un centro ad alta densità di popolazione. Le persone non abitano a grande distanza fra loro, ad eccezione della zona dei polder.

In una città turistica, c'è sempre un certo affollamento, come avete potuto constatare visitando il centro città. Per quanto riguarda la pulizia, non è possibile paragonare una città turistica a una città normale, in cui l'afflusso di visitatori si concentra solo in occasione di eventi specifici. Da noi, la città deve essere pulita 365 giorni l'anno. Durante i weekend e i periodi turistici, soprattutto durante le vacanze di Pasqua, esattamente come in questi giorni, assistiamo ad un picco di presenze, soprattutto nei weekend e quando il tempo è bello. Il numero di turisti per giornata aumenta in quei casi in modo esponenziale, così come il numero dei rifiuti.

Oggi quali sono le vostre sfide e i vostri obiettivi?

La sfida maggiore consiste nel riuscire a portare a termine la nostra missione 365 giorni l'anno. Occorre essere sempre pronti, e che la città sia pulita. Ci sono periodi più impegnativi e momenti in cui occorre avere a disposizione più personale e più materiale. Tuttavia, occorre anche sapere di poter contare su personale sufficiente ed essere in grado di motivarlo.

In precedenza, una parte del personale era in servizio part-time. Adesso lavoriamo in modo diverso. Tutto il personale è impegnato in modo permanente. Abbiamo tuttavia stipulato fin dall'inizio un accordo che prevede che le ferie devono essere prese nei periodi più calmi, al di fuori dei periodi turistici. Tuttavia, nulla è mai definitivo e alcuni colleghi prendono a volte dei giorni di ferie in periodo estivo. Coloro che hanno i figli che vanno a scuola ovviamente possono prendere dei giorni di ferie durante le vacanze scolastiche. Cerchiamo quindi di fare del nostro meglio con organici a volte ridotti, e con operatori che sanno che abbiamo bisogno di loro. Tuttavia, questa situazione pone sfide importanti sul piano dell'organizzazione: dobbiamo talvolta utilizzare altri metodi per poter lavorare in un modo che sia efficace quanto con l'utilizzo della Glutton®.

Ci dica qualcosa dell'utilizzo della Glutton® a Blankenberge.

Utilizziamo la Glutton® soprattutto per la pulizia delle strade, da cima a fondo. La Glutton® non ci consente di fare qualsiasi cosa, ma è una macchina molto pratica per pulire soprattutto le aree tra le panchine e la zona sotto le panchine.

Utilizziamo le Glutton® quotidianamente. Le Glutton® entrano in servizio alle 8 del mattino. Prima tappa: il centro città. A quell'ora del mattino, ci sono già parecchie persone in strada, ma si lavora molto bene fino alle 10. Vero le 11 inizia ad esserci più affollamento. Nel pomeriggio, lavoriamo nelle zone più periferiche, che sono molto meno frequentate.

Quando avete scoperto la Glutton®?

Penso che fosse intorno al 2000. I primissimi modelli di Glutton® erano dotati di motore a benzina, ovviamente. Sono due delle prime macchine prodotte da Glutton®. Ne eravamo molto soddisfatti, ed è il motivo per cui abbiamo continuato ad utilizzarle. In seguito, abbiamo sostituito i modelli vecchi con modelli elettrici. Al momento, abbiamo cinque Glutton® in servizio, di cui una sola funziona con motore a benzina. Funziona ancora, ma non l'utilizziamo più.

A questo proposito, cosa ci può dire della vostra prima macchina elettrica?

Abbiamo optato per i modelli elettrici, perché presentavano una serie di vantaggi rispetto ai modelli a benzina. In effetti, abbiamo constatato che le squadre che lavoravano con un modello elettrico sono più efficienti, soprattutto perché il motore d'aspirazione è più potente.

Stavo appunto parlando con un operatore, che mi ha confidato: "Prima, quando utilizzavo una Glutton® a benzina, faceva molto rumore. E in più produceva gas di scarico: un motore a benzina si avverte dal rumore e dall'odore. Adesso, quando mi sposto con le nuove Glutton® elettriche, la gente se ne accorge appena. È un aspetto molto positivo.

Per quanto concerne il design, i vecchi modelli erano dotati di ruote più piccole. Erano meno stabili rispetto ai modelli nuovi, che hanno ruote di maggiori dimensioni. Abbiamo seguito l'evoluzione della gamma. All'inizio, i modelli erano dotati di un becco in PVC; adesso il becco è in carbonio. Ogni volta che esce un nuovo modello, noi lo acquistiamo. Utilizziamo le Glutton® da 17 anni e ne siamo sempre stati soddisfatti.

Secondo Lei, la Glutton® è una soluzione giusta per gli operatori e per gli abitanti della città?

I nostri politici, le PMI e le persone incontrate per la strada ci hanno espresso il loro parere.

Che è stato unanime: la versione con motore elettrico costituisce un vero e proprio passo avanti. Questi commenti sono stati raccolti soprattutto nel periodo in cui utilizzavamo due Glutton® con motore elettrico e tre Glutton® con motore a benzina. Per un periodo di tempo, abbiamo utilizzato anche fino a sette macchine. Gli operatori e gli abitanti preferiscono i modelli elettrici.

Per l’operatore, è anche molto piacevole lavorare con una macchina meno rumorosa. I modelli a benzina erano anch'essi buone macchine, ma i motori si usuravano e dovevano essere regolarmente sottoposti a manutenzione. Per manutenere la macchina, occorre ritirarla temporaneamente dal servizio. I modelli elettrici hanno lo stesso prezzo, ma richiedono una manutenzione meno costosa. Siamo molto contenti di questo passaggio al modello elettrico.